Ecco 9 Marchi in Franchising di Cui Non Poter Fare a Meno

franchising redditizi oggi

Il mondo del franchising genera sempre più interesse e le sue fruttuose opportunità sono capaci di attrarre sia gli imprenditori già attivi in altri business. Per chi è alla costante ricerca di nuove occasioni di investimento, ecco una carrellata di franchising più redditizi che possono aiutare numerosi neofiti che decidono di cambiare vita e avviare un’attività in proprio.

I 9 franchising più redditizi oggi

Come scegliere? Ci si può trovare infatti a scartare un settore decisamente appassionante ma non particolarmente redditizio in un determinato periodo storico. L’ideale ovviamente è riuscire a conciliare interessi e profitti, trovando il miglior compromesso per muovere i primi passi nel business.

Ma quali sono i franchising più redditizi su cui puntare oggi?

Mister Lavaggio

mister lavaggio franchising, franchising mister lavaggio, franchising redditizi

Uno dei comparti commerciali più apprezzati nel mondo è quello dell’automotive e il franchising Mister Lavaggio permette di investire in un business che si sta espandendo in modo piuttosto rapido e capillare anche in Italia. È infatti presente in oltre 200 città, non solo sul territorio della penisola ma anche all’estero.

L’attività si occupa del lavaggio auto a domicilio ed è un’idea che sta decisamente funzionando, per via dell’incredibile comodità che riesce a regalare ai fruitori. Il business oltretutto si lega al filone, ultimamente molto in trend: il servizio Mister Lavaggio è ecologico in quanto riduce gli sprechi di acqua e non rilascia residui pericolosi per l’ambiente. L’investimento richiesto al franchisee è di circa 3.500 euro, una cifra che permette di avere accesso a una formazione specifica e al supporto a 360° da parte dell’azienda in ogni fase del percorso.

zuiki, franchising redditizi

Zuiki

Un franchising redditizio è sicuramente quello che coinvolge il settore dell’abbigliamento: in questo comparto un brand come Zuiki è riuscito a creare un business di successo e in veloce espansione. Nata in Italia nel 2003, conta ad oggi più di 110 negozi: il marchio è dedicato al pubblico femminile e raccoglie prodotti con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Per avviare l’attività con Zuiki servono un punto vendita di almeno 170 metri quadri e un bacino d’utenza di almeno 40.000 abitanti.

La merce viene data in conto vendita, un sistema che garantisce all’imprenditore l’assenza di rimanenze di magazzino: non sono previste fee d’ingresso né royalties e l’affiliato può contare su una marginalità fissa garantita per 12 mesi l’anno. 

Old Wild West

old wild west franchising, franchising old wild west, franchising redditizi

Tra i negozi franchising redditizi c’è sicuramente anche Old Wild West, una catena di ristoranti steakhouse originali che vantano un’ottima atmosfera e un’ambientazione tipica che attira l’attenzione di giovani e famiglie.

Affiliandosi a Old Wild West l’affiliato gode dell’esclusiva di zona e di un pacchetto che comprende la valutazione preventiva dell’investimento, il trasferimento del know how e la formazione del personale, un valido supporto per le attività di marketing e un’assistenza costante da parte della casa madre.

L’investimento da affrontare è stimato intorno agli 800.000€, per l’allestimento di un locale di almeno 400 metri quadrati e la fornitura di tutte le attrezzature necessarie all’attività. La fee d’ingresso è invece di 30.000€ ed è prevista una royalty mensile del 4%. Si tratta sicuramente di un investimento importante, ma che gode di eccellenti ritorni in grado di ammortizzare la spesa in tempi decisamente rapidi.

Lush

lush, franchising redditizi

Tra le attività in franchising più redditizie è presente anche Lush, un brand nato su territorio inglese nel 1995 e operante nel settore cosmetico. L’inconfondibile offerta dell’azienda si caratterizza per prodotti fatti a mano e formulati con ingredienti da coltivazione biologica: l’etica dell’azienda comprende anche l’assenza totale di ogni tipologia di test eseguiti sugli animali. Lush è presente in più di 42 paesi al mondo e sono circa 600 gli store attualmente all’attivo.

Le dimensioni dei punti vendita possono essere anche piuttosto contenute e vanno infatti dai 20 ai 50 metri quadri: gli store del brand devono essere situati all’interno dei centri commerciali o lungo le vie ad alto traffico, in location che garantiscano bacini d’utenza superiori ai 200.000 abitanti.

L’investimento richiesto ai nuovi franchisees è di circa 70.000€, di cui poco più di 37.000 sono destinati al diritto di entrata. Nel pacchetto sono compresi la progettazione dello shop, il suo arredamento interno e tutti i software necessari per la gestione dell’attività, oltre che la formazione del personale e l’assistenza costante da parte del franchisor.

Sixt

sixt, franchising redditizi

Sixt è una società in franchising che opera nel settore automotive e nello specifico nel noleggio di veicoli. La sua rete in franchising è stata avviata nel 1998 ed è oggi presente in più di 5000 location, non solo in Italia, ma in circa 105 paesi al mondo. La flotta di Sixt comprende oggi più di 220.000 veicoli, reperibili in tutte le principali città e nei più importanti aeroporti sparsi in tutto il mondo, luoghi decisamente strategici. 

I franchisees possono beneficiare della solidità e del riconoscimento di un brand ormai riconosciuto in ogni angolo del mondo e dei suoi costanti sforzi per ottenere sempre maggiore visibilità e autorevolezza nel settore. 

La merce viene data in conto vendita, un sistema che garantisce all’imprenditore l’assenza di rimanenze di magazzino: non sono Compresi nell’offerta del franchisor ci sono un eccellente supporto in fase di start up e pianificazione dell’investimento, l’allestimento dei locali e la formazione del personale e la fornitura degli avanzati software gestionali del brand.

Yves Rocher

yves rocher fracnhising, franchising yves rocher, franchising redditizi

Il brand Yves Rocher conta oggi su una rete di oltre 800 negozi, che offrono prodotti cosmetici e profumazioni naturali e profumi: nato nel lontano 1984 in Francia, la lunga esperienza del marchio lo ha portato a essere oggi uno dei più celebri e apprezzati a livello globale. A contraddistinguere il marchio Yves Rocher ci sono sia la sua accessibilità, che l’assenza di prodotti chimici all’interno dei suoi prodotti e l’impronta cruelty-free.

Il gruppo Rocher è composto oggi da più di 16.000 collaboratori e dispone di una rete capillare di negozi in continua espansione. L’investimento iniziale minimo richiesto ai nuovi affiliati parte da circa 30.000€: non sono richieste fees d’ingresso né canoni periodici, ma il  punto vendita selezionato deve avere una metratura di almeno 30 metri quadri. Per gestire al meglio l’attività è inoltre richiesta la presenza di almeno 2 o 3 dipendenti, titolare compreso, ma non è indispensabile avere esperienza pregressa nel settore per avviare uno store con questo franchisor.

Solo Affitti

solo affitti franchising, franchising solo affitti, franchising redditizi

Il brand Solo Affitti opera nel settore immobiliare, offrendo soluzioni complete ai propri clienti che spaziano anche oltre la semplice proposta di appartamenti in affitto: l’azienda si occupa anche delle principali problematiche burocratiche legate al mondo delle locazioni, come la gestione di eventuali mancati pagamenti da parte degli affittuari o l’analisi di potenziali inquilini a cui affittare se si è proprietari di un immobile.

Gli affiliati Solo Affitti possono contare su un valido supporto da parte dell’azienda e di un completo trasferimento del know-how, che guida i franchisees verso guadagni attorno ai 4.000€ al mese. L’investimento iniziale da sostenere è di circa 20.000€, ma in media si riesce a rientrare dell’investimento in circa 6 mesi. I punti vendita Solo Affitti sono al momento più di 300 in Italia, ma la rete è in continua espansione.

Doppelgänger

Doppelgänger, franchising redditizi

Doppelgänger è un brand che opera nel settore dell’abbigliamento dedicato all’universo maschile. Nato nel 1996, ha l’obiettivo di offrire ai propri clienti uno stile contemporaneo e moderno decisamente inconfondibile, a prezzi contenuti. Per gli affiliati interessati a lavorare con questo franchisor non sono necessarie esperienze pregresse: basta reperire un punto vendita che abbia una superficie dai 90 ai 150 metri quadri e sia situato in una località con un bacino d’utenza di almeno 50.000 persone.

La merce è proposta in conto vendita e per l’arredo dei locali è prevista una spesa di circa 400€ al metro quadro.

Non sono previste fee iniziali d’ingresso né royalties e a ogni nuovo imprenditore vengono offerti il supporto e la formazione più idonea perché possano avviare il loro business e renderlo profittevole nel più breve arco temporale possibile.

Cannabis Store Amsterdam

Cannabis Store Amsterdam, franchising redditizi

Con un investimento che parte da 19.900€ si può entrare invece nel sempre più frequentato settore della cannabis legale. Il core business di Cannabis Store Amsterdam è ovviamente il mondo della canapa e l’offerta del brand include un’ampia gamma di prodotti: il catalogo, in costante aggiornamento, comprende centinaia di referenze e vede anche inclusi prodotti alimentari a base di canapa, tessuti e gadget a tema.

Per entrare nel business come affiliato è necessario trovare un punto vendita con una metratura di 15-20 mq, se si desidera aprire un semplice negozio, e di 30-50 mq  se si vuole invece avviare uno store che comprenda anche il consumo in loco di alimenti e bibite a base di canapa. L’azienda supporta ovviamente ogni nuovo affiliato fin dall’apertura dello store, offrendo allestimenti, formazione continua, attività di marketing e supporto commerciale.

L’Isola dei Tesori

l'isola dei tesori, franchising redditizi

Quest’azienda, nata negli anni 2000, lavora con passione nell’affascinante e sempre più popolare settore franchising dedicato al mondo animale. Sono più di 200 i suoi punti vendita, alcuni di questi di proprietà altri aperti dagli affiliati al brand.

L’Isola dei Tesori offre prodotti specifici per gli animali domestici, proponendo una vasta gamma di alimenti ed accessori a loro dedicati. Il contratto tra franchisor e franchisee ha una durata di 3 anni ed è rinnovabile, mentre la superficie del punto vendita dev’essere piuttosto ampia: si parla infatti di almeno 250 metri quadri. L’investimento iniziale richiesto è comprensivo di arredo, strutture, prodotti, formazione e assistenza e il luogo ottimale dove aprire uno store con questo marchio è un centro commerciale o un centro città con un bacino d’utenza di almeno 20.000 abitanti.

Chi si è sempre domandato quali sono i franchising più redditizi ha ora moltissime opzioni tra cui scegliere, che potrà valutare in base alle proprie personali predisposizioni, ai propri gusti, ma anche al proprio budget. È infatti importante valutare tutti gli aspetti inerenti l’apertura di un’attività imprenditoriale, cercando di comprendere fin da subito non solo l’entità dell’impegno economico richiesto, ma anche i potenziali profitti e i tempi necessari per rientrare del proprio investimento iniziale.

LEGGI ANCHE