Kisenè Apre 70 Negozi e Lancia il Progetto “My Home” per i Giovani

negozi in franchising kisené

I negozi in franchising Kisenè hanno chiuso il 2021 con successo, nonostante le difficoltà della pandemia. La società napoletana, di proprietà del gruppo G.&C. Enterprise S.p.A., conferma la propria presenza in Italia con più di 20 nuove aperture nell’anno scorso e con il lancio del progetto “Kisenè My Home”, studiato per i giovani che vogliono diventare franchisee del marchio ma che hanno poca disponibilità economica.

I numeri dei negozi in franchising Kisenè nel 2021


Cosimo Carbonelli D’Angelo, Ceo di G.&C. Enterprise

Archiviamo il 2021 con risultati positivi, grazie al nostro posizionamento competitivo, all’attenzione nel preservare i margini e a un settore della casa, dobbiamo riconoscerlo, cui gli utenti finali hanno dato maggiore attenzione nei due anni di pandemia”, queste le parole di Cosimo Carbonelli D’Angelo, CEO di G.&C. Enterprise. L’anno scorso infatti, Kisenè (marchio che opera nel settore tessile e che importa e distribuisce articoli di homewear) ha chiuso con 25 milioni di euro di fatturato e una crescita del 12% rispetto al 2020.

Il brand conta a oggi una rete di 70 negozi a marchio Kisenè, ma anche un negozio con il format “Casa Conveniente” nello stesso settore ma con prezzi da discount, nato l’anno scorso e prevede nuovi piani di apertura dal Nord al Sud Italia. In questo 2022 l’azienda partenopea ha deciso di lanciare un altro progetto, il “Kisenè My Home” per giovani affiliati.

Progetto “My Home”, il nuovo format per i negozi in franchising Kisenè

negozi in franchising kisené

“Il progetto My Home trova ispirazione dalla triste constatazione che la disoccupazione giovanile italiana ha superato quella della Grecia e che quasi un giovane su tre al di sotto dei 25 anni è alla ricerca di lavoro”, racconta sempre il CEO.

Di cosa si tratta? Il piano prevede un finanziamento pensato per i giovani under 30 con poca disponibilità di investimento che però vogliono affiliarsi al marchio e lavorare personalmente nei negozi del brand.

“Prevede il finanziamento agevolato dell’allestimento del negozio che, affiancato alla formula della fornitura della merce in conto vendita, rende molto accessibile l’avviamento di un nuovo store. L’abbiamo lanciato in sordina, ma in questo 2022 lo svilupperemo con una serie di iniziative mirate”, conclude D’Angelo.

LEGGI ANCHE

Scarica gratis il Magazine

Grazie per aver scelto di leggere Start Franchising. Se ti interessa il franchising, se vuoi essere aggiornato gratuitamente sulle ultime notizie riguardo al settore e desideri ricevere gratis i prossimi numeri del magazine, iscriviti alla nostra newsletter.