Old Wild West : ludico, informale, giocoso. Mai visto un format così.

Old Wild West

Massimiliano Giurgola ha aperto più di venti locali Old Wild West in tutta Italia, affidandosi completamente alla casa madre Cigierre. E pensare che era cominciato tutto come un gioco: “Andavo lì con i miei figli quasi tutti i giorni, la carne era ottima, l’atmosfera ci piaceva e poi leggevo ovunque questa opportunità di aprire un franchising..”

Com’è nata l’idea di affiliarsi ad Old Wild West?

Diversi anni fa, nel 2006, mi sono recato all’inaugurazione del Cinema Bicocca Village di Milano, ho visto il ristorante e me ne sono innamorato subito. Una vera e propria folgorazione.

Che cosa l’ha colpita?

È stato un piacevole mix di atmosfera ludica, informale e giocosa. Finalmente mi sono ritrovato in un locale a tema mai visto fino ad allora in Italia e ho riscontrato un prodotto di altissima qualità. Ho cominciato a frequentare la struttura, quasi tutti i giorni con i miei figli, anche loro molto coinvolti dal format. Ogni volta che ci ritrovavamo lì a mangiare leggevo delle pubblicità all’interno del locale che proponevano di aprire un franchising.

Aveva esperienza nel settore?

No, venivo dal mondo degli allestimenti fieristici e sentivo il bisogno di diversificare le mie esperienze, mettermi alla prova, sentirmi motivato. E poi, in un certo senso, non avere esperienza mi ha avvantaggiato.

Che cosa intende?

Voglio dire che per la Cigierre S.p.a. tutto questo era addirittura preferibile. Ero tabula rasa, e questo mi rendeva ben predisposto ad essere formato in numerosi campi. Ho imparato tutte le loro procedure, dalla gestione del locale alle ricette e al marketing. Ho anche sostenuto degli esami.

Qual è stato l’aspetto più difficile?

Prendere coraggio e lasciare totalmente la vecchia attività per appassionarmi e lanciarmi in questa nuova avventura. Però sono stato molto facilitato: i vertici di Cigierre di allora, che sono ancora quelli di oggi, sono stati davvero bravi a motivarmi e a trasmettermi impegno, passione e una possibilità imprenditoriale unica.

Che cosa ha reso “unica” questa opportunità con Old Wild West?

All’epoca era difficile immaginare che questo format potesse diventare leader di mercato in  Italia, soprattutto perché non c’era la tendenza ad investire nell’arredo di un ristorante. Sono stati davvero bravi a mostrarmi una fotografia di quello che saremmo potuti diventare, mi hanno aiutato a far emergere le mie capacità imprenditoriali e mi hanno permesso di crescere nel tempo. Credo che in questo consista la vera opportunità imprenditoriale: non hanno mai frenato lo sviluppo. Quando ho cominciato c’era un unico punto vendita a Milano, negli anni ho aperto 20 locali in tutta Italia, attualmente ne gestisco tre.

Quanto avete investito?

Un capitale di partenza di 800mila euro, di cui 500.000 euro sotto forma di finanziamento.

Obiettivi futuri con Old Wild West?

Per il futuro ho un’unica certezza, continuerò ad ascoltare e a prendere come punto di riferimento tutte le linee guida della Cigierre. Scegliere di investire in un franchising significa questo: è come un matrimonio, vanno rispettate fino alla fine le direttive della casa madre. D’altro canto, Old Wild West è un marchio che si è affermato grazie ad un’ottima strategia. Se un format cresce costantemente nel tempo anno dopo anno e diventa leader di mercato vuol dire che risulta vincente da diversi punti di vista. Nel nostro caso c’è una certa maniacalità nella scelta della carne, un controllo ferreo in ogni punto della filiera produttiva.

LEGGI ANCHE

Scarica gratis il Magazine

Grazie per aver scelto di leggere Start Franchising. Se ti interessa il franchising, se vuoi essere aggiornato gratuitamente sulle ultime notizie riguardo al settore e desideri ricevere gratis i prossimi numeri del magazine, iscriviti alla nostra newsletter.