Presente e futuro dell’AI a Milano: il 14 e 15 febbraio arriva l’AI Festival

AI Festival

 Sempre più attesa la prima edizione di AI Festival, che i prossimi 14 e 15 febbraio presso l’Allianz MiCo di Milano sarà occasione per guardare al presente e futuro dell’Intelligenza Artificiale. L’evento, organizzato da Search On Media Group e WMF – We Make Future, riunisce professionisti, aziende, startup e stakeholder per fare un punto sullo stato dell’arte dell’AI, presentarne le recenti innovazioni, discuterne i progressi e delineare le linee guida per il futuro.  Tra le personalità più attese, oltre al già annunciato ospite d’onore Garry Kasparov, anche Nestor Maslej – Research Manager Human-centered AI presso Stanford University, Guido Scorza – Componente del Garante per la protezione dei dati personali e l’On. Brando Benifei. Tra i partner dell’evento Intel, Esa – European Space Agency, CINECA e Università Bocconi.

Gli obiettivi del festival

Un invito ad esplorare tutte le potenzialità dell’Intelligenza Artificiale quello che AI Festival rivolge a professionisti, aziende, startup innovative e stakeholder i prossimi 14 e 15 febbraio all’Allianz MiCo di Milano. Il Festival Internazionale sull’Intelligenza Artificiale, organizzato da Search On Media Group e WMF – We Make Future, ha un obiettivo chiaro: delineare lo stato attuale e gli sviluppi futuri della tecnologia che sta rivoluzionando vita professionale e privata di milioni di professionisti nonchè i mercati globali, aprendo dunque quesiti, necessità di riflessione e regolamentazione su implicazioni sociali, educative ed etiche.

Un obiettivo raggiungibile in occasione di AI Festival attraverso l’ampio ventaglio di oltre 100 speaker ed esperti, ospiti d’eccezione e più di 30 realtà tra aziende e startup coinvolte nell’evento, tra cui anche Intel, Esa – European Space Agency, CINECA e Università Bocconi. Presenti durante la due giorni infatti personalità di rilievo in ambito AI come Alessio Pomaro, Head of Artificial Intelligence di Search On Media Group, Monica Orsino, Sn Learning and Development Manager di Microsoft, Sabrina Ricci, AI Ecosystem Manager di ESA Φ-lab e  rappresentati istituzionali come l’On. Brando Benifei, europarlamentare, relatore dell’AI Act,  Layla Pavone, Responsabile Board Innovazione Tecnologica e Trasformazione Digitale del Comune di Milano, e Guido Scorza, Componente del Garante per la protezione dei dati personali. In maniera sempre più lucida si sta infatti delineando quanto l’AI sia tema trasversale che per essere compreso, appreso e regolamentato necessita dell’apporto di più voci e punti di vista.

I commenti degli organizzatori

Nell’ultimo anno l’intelligenza artificiale ha superato i tecnicismi informatici, diventando strumento accessibile non solo a  professionisti e aziende ma anche a cittadini e istituzioni. Stiamo vivendo una rivoluzione accelerata, che scrive la storia della nostra epoca e delinea il futuro della società” afferma Cosmano Lombardo, Founder e CEO di Search On Media Group e ideatore del WMF – We Make Future “Il nostro impegno nella divulgazione sui temi dell’IA risale al 2016, quando abbiamo iniziato a condividere formazione ed educazione su questa tecnologia grazie al contributo di esperti lungimiranti. Eventi come AI Festival sono occasione di incontro tra professionisti, istituzioni, aziende e cittadinanza, dove parlare di AI dalla prospettiva professionale, di business, educativa, ma anche etica e sociale. Questo approccio multidimensionale è essenziale per gestire l’impatto e le potenzialità di questa tecnologia e delinearne le direzioni future in modo consapevole e sostenibile. Il nostro obiettivo è creare un contesto ottimale per agevolare lo scambio di idee e competenze, agevolando contestualmente incontri di business tra realtà, aziende e startup in grado di dar vita a proficue sinergie nel settore”

 

AI Festival si inserisce infatti tra le numerose attività di “WMF FOR AI”, l’insieme di iniziative promosse e organizzate da WMF e Search On sin dal 2016 e volte a diffondere cultura e formazione sull’Intelligenza Artificiale.

Gli interventi 

Saranno presenti più di 100 speaker nell’ampio programma formativo che interverranno nelle 10 sale formative del Festival, con riflessioni e visioni sulle applicazioni dell’Intelligenza Artificiale che stanno impattandoin diverse industries. Tra le sale e le tematiche affrontate ci saranno AI Transformation e AI For Business, ma anche analisi di applicazione AI in ambito work & education, e-commerce, content, marketing e, infine, in ambito etico e sociale.

Tra gli speaker che interverranno anche Massimo Bullo, Marketing Brand Director di Vodafone, Ernesto Belisario, avvocato esperto in diritto delle tecnologie e innovazione nella pubblica amministrazione e Luisella Giani, AI & Digital Transformation Expert.


In programma sul palco della Sala Plenaria anche gli speech di Nestor Maslej, Research Manager Human-centered AI presso Stanford University, Alessio Pomaro, Head of Artificial Intelligence di Search On Media Group, Walter Riviera AI Tech Lead EMEA @ COE Intel, Sabrina Ricci, AI Ecosystem Manager di ESA Φ-lab, Fabio Moioli, Executive Search & Leadership Advisor with vast AI Expertise – Spencer Stuart,  Monica Orsino Sn Learning and Development Manager di Microsoft.

 

Tra gli interventi più attesi quello dell’ospite d’onore Garry Kasparov, leader russo pro-democracy, attivista per i diritti umani e campione mondiale di scacchi, che condividerà dal palco della sala Plenaria la sua visione sugli sviluppi dell’Intelligenza Artificiale, interesse nato dalle iconiche partite contro il supercomputer IBM Deep Blue, che hanno avviato la discussione pubblica sulla competizione e la collaborazione tra uomo e macchina.

Gli espositori

L’area espositiva di AI Festival sarà popolata da più di 30 realtà, tra aziende e startup, che hanno scelto di presentare le proprie soluzioni AI, con tool e software innovativi in un contesto che riunirà professionisti e stakeholder interessati ad implementare questa nuova tecnologia a supporto del proprio lavoro quotidiano.

Anche realtà internazionali come Esa – European Space Agency, Intel, Università Bocconi, Hoepli, HPA e B4i – Bocconi for innovation hanno infatti scelto di portare la propria vision e le proprie soluzioni innovative ad AI Festival per condividerle con un pubblico di operatori di settore e appassionati.

In area espositiva, presente anche una Citroën AMI 100% elettrica, che sarà adibita a studio di registrazione d’eccezione per i podcast prodotti in collaborazione con il partner Podcastory.
Largo spazio anche a startup con progetti innovativi e applicazioni AI che sarà possibile scoprire e incontrare: tra queste anche MillionaireJOB,  Botique.me, Morghy.AI e AITEM.

Ad accendere ulteriormente il riflettore sulle startup con applicazioni AI anche la fase finale della Startup Competition “AI for Future” che vedrà le 5 finaliste selezionate presentare il proprio progetto imprenditoriale direttamente dal palco della sala Plenaria, davanti ad una giuria di esperti e open innovation stakeholder che premierà la vincitrice di questa edizione.

Tra i criteri di selezione, la propensione del progetto a proporre applicazioni di AI in grado di generare un impatto positivo sulla società e sull’ambiente. Le startup presenti all’evento avranno anche l’opportunità di organizzare incontri B2B con investitori e realtà presenti.

Incontri B2B e networking

Durante l’evento sarà possibile sfruttare le numerose opportunità di business e networking informale. Attivo anche l’AI Job Placement, il servizio di recruitment gratuito esclusivo per i partecipanti dell’AI Festival, pensato per rispondere alla richiesta sempre più ampia di figure professionali tecnicamente e culturalmente competenti in ambito Artificial Intelligence, favorendo così il matching tra chi cerca lavoro e aziende con posizioni lavorative aperte.

Ampio spazio infine agli incontri B2B che coinvolgeranno affermate aziende del settore, startup, investitori e fondi d’investimento che, durante la due giorni, potranno esplorare e valutare nuove collaborazioni e sinergie.

Link Utili

 

 

LEGGI ANCHE

Scarica gratis il Magazine

Grazie per aver scelto di leggere Start Franchising. Se ti interessa il franchising, se vuoi essere aggiornato gratuitamente sulle ultime notizie riguardo al settore e desideri ricevere gratis i prossimi numeri del magazine, iscriviti alla nostra newsletter.