Pam cresce in Liguria: 16 nuovi supermercati

Ingegner Gianpietro Corbari, Amministratore Delegato di Pam Panorama / Prevediamo di debuttare fuori dai confini nazionali entro il 2020
Mercoledì
09.01.2019
Il gruppo Pam cresce ancora consolidando la presenza in Liguria ed annuncia gli obiettivi per il futuro
 

Sono 16 i punti vendita Arimondo che lo scorso 8 gennaio sono passati all'insegna Pam, azienda italiana che opera nella grande distribuzione. Di questi sedici, nove sono ubicati ad Imperia, sei a Savona ed uno a Genova. Siglata a fine novembre 2018, la partnership tra Pam ed Arimondo è stata avviata con la riapertura di un punto vendita a Finalborgo, sempre ad insegna Pam.

Arimondo ha fatto una scelta di qualità ed esperienza: da oggi Pam, un’insegna prestigiosa con oltre 60 anni di storia, ci affianca nei nostri punti vendita” scrivono sul sito di Arimondo. “È stato naturale siglare questa partnership con Arimondo con cui condividiamo molti valori e la caratteristica di essere entrambe realtà storiche, italiane e radicate nel territorio. I clienti potranno quindi avvantaggiarsi dei punti di forza di questa integrazione, che prevede, per il 2019, ulteriori 6 nuove aperture a Genova, Rapallo, Sanremo, Loano, Albissola e Albenga” sostiene invece Fabio Bassani, direttore franchising corporate di Pam.

Il gruppo Pam, cosa offriranno i punti vendita liguri e gli obiettivi futuri

PAM vede l’apertura del primo supermercato a Padova nel 1958 e da allora il gruppo di strada ne ha fatta. L'azienda infatti ha creato una rete in franchising e sviluppato nuovi format come gli ipermercati Panorama, i discount In’s, i negozi Pam Local ed i ristoranti Brek. Il gruppo conta nel Bel Paese più di 100 supermercati a gestione diretta e si impegna a rispettare le promesse fatte al momento della prima apertura, tra cui proporre prodotti freschi di qualità e prezzi competitivi.

“Ogni giorno lavoriamo per dare una risposta efficace ai desideri e alle aspettative dei nostri clienti, cercando di consolidare la loro fiducia nei nostri confronti e di rafforzare la loro fedeltà alle nostre insegne” ha detto il presidente del gruppo Arturo Bastianello. “Perché Pam? Perché crediamo nella forza e nella serietà con cui difendono la qualità della loro offerta; perché ci riconosciamo nella passione con cui offrono, tutti i giorni, il meglio ai loro Clienti; perché ci riflettiamo nella loro promessa: La vita spesa al meglio” si legge invece sul sito di Arimondo a proposito della partnership siglata con il gruppo. Grazie al cambio di insegna i punti vendita liguri potranno ampliare l‘offerta con diverse nuove linee di prodotti: Pam PANORAMA, BIO, Semplici e Buoni, Arkalia e Zóa. Si potranno trovare i prodotti Veg&Veg dedicati a chi segue un regime alimentare vegano o vegetariano e i detersivi Eco, formulati per essere completamente biodegradabili.

Ma quali sono gli obiettivi futuri di Pam?

"Abbiamo chiuso il 2018 con due importanti partnership commerciali con la ligure Arimondo e la piemontese Borello, ma il nostro impegno è di confermarci anche per il 2019 un partner di valore per altri imprenditori del settore della grande distribuzione" dichiara l'Ingegner Gianpietro Corbari, Amministratore Delegato di Pam Panorama e ancora "Per il 2019 i nostri obiettivi sono tanti. I festeggiamenti per il sessantesimo anniversario ci hanno permesso di sottolineare ancora una volta i punti di forza del nostro Gruppo: Italianità, Qualità e Innovazione. Questi tre elementi resteranno i driver strategici che ci permetteranno di continuare a sviluppare il nostro business, con un dialogo costante con i clienti e tutti gli attori più importanti della GDO".

"Oltre allo sviluppo in Italia stiamo lavorando per implementare il nostro business anche all’estero, innanzitutto in Europa e in seconda battuta in America e in Oriente. Prevediamo di debuttare fuori dai confini nazionali entro il 2020, valorizzando al meglio il nostro DNA italiano e facendo leva proprio sui prodotti alimentari a marchio Pam, espressione del Made In Italy. Il settore alimentare rimane uno dei nostri asset principali. A livello di Gruppo, se nel 2013 rappresentava il 90% del fatturato, nel 2017 ha raggiunto il 94% e, secondo le nostre ultime previsioni, nel 2018 è cresciuto ancora di due punti percentuali, assestandosi al 96%. Anche il canale dell’e-commerce, già attivo grazie alle partnership con Supermercato24 a Milano e in altre città, e con Amazon Prime a Roma, prevediamo che resti centrale per la crescita in Italia e all’estero. Nel 2019 l’online costituirà l’1,5% del fatturato food, ma l’obiettivo è di raggiungere la doppia cifra a partire dal 2020" sostiene sempre l'Amministratore Delegato di Pam Panorama, l'Ingegner Gianpietro Corbari.


Interno Finalborgo / Il punto vendita di Finalborgo con cui è stata avviata la partnership tra Pam ed Arimondo
Aspirante giornalista

Popolare nel forum