Come Aprire un Centro di Assistenza Domiciliare con Privatassistenza Franchising

Privatassistenza Franchising

L’assistenza domiciliare è un settore in forte crescita, per questo motivo sono sempre più coloro interessati a intraprendere questo business con il supporto di brand forti e consolidati come Privatassistenza franchising.

Il franchising Privatassistenza è un’opportunità per aprire il proprio centro di assistenza domiciliare con il supporto di un marchio forte e riconosciuto in tutta Italia grazie allo sviluppo dei suoi centri sin dal 1993.

Ma come aprire in franchising Privatassistenza? Quanto costa il franchising Privatassistenza? Scopriamolo insieme in questa guida dedicata!

Perché aprire un franchising Privatassistenza

Perché scegliere di aprire un franchising Privatassistenza? Devi sapere che lo sviluppo dei centri di assistenza domiciliare nel corso degli ultimi 20 anni sta diventando sempre più capillare su tutto il territorio, data l’esigenza delle famiglie di avere come punto di riferimento professionisti in grado di prendersi cura dei propri cari.

Un centro PrivatAssistenza è la scelta giusta per chi vuole entrare in questo settore con alle spalle un brand forte, che nel corso degli anni è riuscito a comprendere e rispondere in modo professionale ai bisogni reali delle famiglie, integrandosi al meglio con i servizi pubblici, socio-sanitari e assistenziali.

Bisogna anche considerare come questo sia un mercato in forte crescita, ciò è evidenziato dal fatto che l’assistenza domiciliare rappresenta la soluzione ideale per riuscire a sostenere una persona malata o anziana, rendendo il servizio più efficiente ed economico rispetto a quello delle case per anziani.

Divisione di Italiassistenza S.p.A Privatassistenza è una delle soluzioni migliore dunque per chi vuole entrare in questo settore perché:

  • Offre la possibilità di avere come “biglietto da visita” un marchio leader del settore;
  • Offre una formazione attenta sia in campo professionale sia del marketing;
  • Ogni imprenditore ha il giusto livello di autonomia e ha un buon ventaglio di possibilità di crescita;
  • La rete conta ben 220 centri su tutto il territorio italiano.

Cosa offre il franchising Privatassistenza

Il franchising Privatassistenza ha come principale obiettivo per i suoi franchisor quello di offrire un percorso professionale e di formazione che permetta di offrire un servizio di altissima qualità. 

Il corso di formazione full immersion offerto dal brand permette di seguire un percorso di crescita fondamentale per ottenere il giusto successo con la propria attività imprenditoriale.

La casa madre mette a disposizione di tutti gli affiliati oltre 25 anni di esperienza, ed innumerevoli strumenti operativi e di marketing quali:

  • Analisi di mercato all’interno della zona d’interesse;
  • Valutazione delle realtà locali e studio della concorrenza;
  • Consulenza sulla forma societaria d’adottare;
  • Iter burocratico;
  • Indicazioni sull’individuazione della sede migliore;
  • Allestimento interno;
  • Rendering vetrina e insegna;
  • Indicazioni su quali forniture tecniche utilizzare;
  • Contratti e modulistica per la gestione dell’assistenza;
  • Strumenti per selezionare gli operatori assistenziali;
  • Consulenza telefonica;
  • Incontri nazionali e locali, percorsi di formazione continua;
  • Convenzioni con grandi aziende per la creazione di progetti di welfare aziendale;
  • Service Provider di gruppi assicurativi internazionali e nazionali;
  • Accesso alle campagne pubblicitarie nazionali;
  • Supporto nel campo del marketing territoriale e online;
  • Pagina web personalizzabile;
  • Ufficio Stampa e Media, Gestione SEM e campagne PPC.

Quali sono i requisiti

Quali sono i requisiti per accedere al franchising di Privatassistenza? Il brand all’interno della sua pagina dedicata, specifica che sono richiesti al candidato innanzi tutto delle caratteristiche personali e caratteriali.

Tra queste caratteristiche richieste ci sono:

  • Dinamismo
  • Motivazione
  • Partecipazione
  • Professionalità
  • Affidabilità
  • Raggiungimento degli obiettivi
  • Formazione continua e crescita

Oltre a specifiche caratteristiche personali il marchio richiede a tutti i suoi affiliati:

  • Capacità economiche per sostenere il costo di avvio di circa 20.000 €;
  • Un locale con una metratura tra i 30 e i 60 MQ;
  • Un bacino minimo di abitanti pari a 80 mila.

Naturalmente, bisognerà anche seguire tutto l’iter burocratico richiesto per l’apertura di un centro per l’assistenza domiciliare, come l’apertura della P.IVA e la SCIA per i permessi da richiedere a Comune e infine all’ASL.

Quanto costa aprire un franchising Privatassistenza

Privatassistenza: costo franchising, quanti soldi servono per affiliarsi?

Il franchising Privatassistenza ha un costo di avvio di 20.000 €.

Oltre alla fee d’ingresso, bisognerà gestire anche tutte le spese per i software, gli strumenti, l’arredo del locale e il percorso burocratico, oltre che per l’affitto del negozio.

Il franchising non prevede alcuna Royalty annua ma solo la fee d’ingresso.

Come contattare il franchising Privatassistenza

Come contattare Privatassistenza?

Se ci si vuole affiliare a PrivatAssistenza è necessario fissare un incontro conoscitivo chiamando il numero: 0522.499099 oppure inviando una mail a franchising@privatassistenza.it.

Quali sono le opinioni degli affiliati

Franchising Privatassistenza: opinioni degli affiliati? Privatassistenza è tra i network più conosciuti nel settore dell’assistenza domiciliare.

Le opinioni dei suoi affiliati sono alquanto positive. In genere sono soddisfatti della possibilità di entrare all’interno di un’azienda ben strutturata che permette di raggiungere in modo ottimale i propri obiettivi come imprenditori.

Diversi affiliati lavorano con Privatassistenza da più di un decennio, questo indica come sia un’attività che funziona e che è destinata a crescere nel tempo e a mantenersi al meglio su questo asset di mercato remunerativo.

Infine, sottolineano che certo ci vuole spirito imprenditoriale, sacrificio e impegno, però le soddisfazioni che arrivano compensano tutto il lavoro svolto. Perché si offre un servizio sociale utile, si aiutano le famiglie e al contempo si ottiene un buon ritorno economico.

Dunque, come abbiamo potuto sottolineare per Privatassistenza franchising le opinioni sono positive e fiduciose da parte dei suoi affiliati.

La storia del franchising Privatassistenza

La storia di Privatassistenza inizia nel 1993, dopo un’esperienza nel settore già attiva dal 1987. Il gruppo guidato dal suo fondatore Sergio Torelli, che guida ancora oggi quest’attività, oggi ha raggiunto un fatturato aggregato che supera i 40 milioni di euro.

La storia di questo franchising è quella del successo di un’idea imprenditoriale che ha permesso fin da subito al brand di operare in modo impeccabile, crescendo sempre di più, nel campo dell’assistenza domiciliare agli anziani.

LEGGI ANCHE