Franchising Tosca L’Arte del Gusto: la cucina Toscana in versione SMART

Il suo nome è già una dichiarazione d’intenti. Tosca – L’arte del gusto, è il nuovo marchio di ristorazione aperto a luglio a Lastra a Signa, vicino a Firenze, dall’imprenditore Pietro Nicastro, che qui ha messo tutto il suo amore per la terra di Dante. “Aprire proprio a Lastra a Signa ha per me un senso valoriale perché è il Paese natale del mio maestro e amico Fernando Padariso che, grazie alla boxe, è riuscito a farmi diventare l’uomo e l’imprenditore che sono oggi”, racconta Nicastro, fondatore con Monica Fantoni della catena Löwengrube.

Il nuovo ristorante Tosca – L’arte del gusto a Lastra a Signa, vicino a Firenze, è specializzato nella preparazione di piatti toscani con ingredienti di qualità, birre e vini toscani, offrendo un’ampia varietà di ricette come la schiacciata farcita, cecina, inzimino, lampredotto e la trippa alla fiorentina. Il nuovo brand è stato fondato e pensato per essere replicabile attraverso il franchising.

Il locale è caratterizzato da un design classico e minimale impreziosito da materiali naturali come legno e marmo. Offre una pausa gustosa e diversa dal solito, con la possibilità di terminare con una deliziosa DolciSchiacce. Il locale Tosca è la location ideale per assaporare i sapori della Toscana con un’ampia varietà di opzioni.

Un marchio in franchising, che proprio per l’essere stato fondato dall’imprenditore Pietro Nicastro, CEO della catena Löwengrube, che oggi conta quasi 30 punti vendita in tutta Italia e uno all’estero, conferma e offre sicurezza sulla qualità della materia prima, sul menù proposto e il piano di business strutturato appositamente per il nuovo ristorante Tosca – L’arte del gusto in Franchising.

Una location pensata per godere dei sapori Toscani

La location del ristorante è ideale per godere dei sapori della Toscana con un’ampia varietà di opzioni. Il design interno è classico e minimale e prevede l’uso di materiali naturali come legno e marmo, creando un’ambientazione sobria ed elegante. Il nuovo ristorante Tosca Franchising è un’ottima scelta per assaporare sapori tipici in un ambiente accogliente e con opzioni adatte a tutti i gusti.

Un locale che “parla” toscano, e che richiede pochi requisiti bastano un minimo di: settanta metri quadri interni più uno spazio esterno adiacente, per creare la location ideale per aprire un nuovo Tosca. Il layout interno prevede un bancone all’ingresso che accolga i clienti e permette loro di prelevare le pietanze e le bevande per poi gustare comodamente le proprie prelibatezze in una grande sala.

Alla scoperta della tradizione e della schiacciata

Il nuovo locale punta la sua offerta su ingredienti di alta qualità, ottime birre e vini toscani, che accompagnano i clienti alla scoperta dei sapori di questa terra. Protagonista è la schiacciata farcita con salumi e formaggi tipici di alta qualità: salame, finocchiona, mortadella di Prato, senza dimenticare la versione con la cecina e le offerte speciali con ricette locali come l’inzimino, il lampredotto e la trippa alla fiorentina.

Ma ci saranno anche le schiacciate farcite dedicate ai gusti dei più piccoli e piatti leggeri e veloci, per accontentare anche i clienti attenti a linea e benessere. Per tutti, comunque, una pausa saporita e diversa dal solito, che termina, volendo, anche con una nota dolce: le DolciSchiacce, con noci, nocciole e miele.

Un format pensato per il franchising

Un format esportabile ovunque attraverso il franchising. “Grazie all’esperienza e al know how maturati con Löwengrube” – spiega Pietro Nicastro – “con il mio team ormai esperto del franchising abbiamo lavorato su questa nuova idea per realizzare un format toscano da poter portare in varie parti d’Italia e, perché no, anche all’estero. Abbiamo già raccolto grande apprezzamento per questa nuova idea da alcuni prestigiosi partner con cui collaboriamo da anni in Löwengrube, come AB Inbev, che ci fornirà Stella Artois e Leffe”

Spazio alla digitalizzazione

Uno stile che parla di tradizione sì, ma senza nulla togliere alla modernità, che fa rima anche con digitalizzazione. Ogni locale sarà, infatti, dotato di monitor dai quali gli utenti potranno ordinare da soli ciò che desiderano consumare, così da velocizzare i processi e offrire un servizio efficiente. Il self ordering potrà essere garantito anche attraverso l’innovativo servizio App&go con cui ogni cliente potrà ordinare e ritirare dal parcheggio cibo e bevande senza nemmeno scendere dalla macchina.

Accedere al franchising Tosca- L’Arte del Gusto è un’opportunità per portare un modello replicabile in qualunque regione d’Italia, con prodotti amati e conosciuti da Nord a Sud.

LEGGI ANCHE

Scarica gratis il Magazine

Grazie per aver scelto di leggere Start Franchising. Se ti interessa il franchising, se vuoi essere aggiornato gratuitamente sulle ultime notizie riguardo al settore e desideri ricevere gratis i prossimi numeri del magazine, iscriviti alla nostra newsletter.