Il servizio che fa la differenza

Un punto Globo Express
Un punto Globo Express / Il primo negozio ha aperto nel 2006, la rete è partita nel 2015.
Venerdì
14.02.2020
Da cliente Emanuele Emione è diventato affiliato di Globo Express, aprendo il suo centro a Frattamaggiore: “Ecco come mi ha conquistato la rete”.
 

La mia soddisfazione più grande è quando i clienti tornano. Perché in questo settore la guerra dei prezzi c’è sempre, ma le persone sanno riconoscere quando il servizio è di qualità e, soprattutto, quando dall’altra parte del bancone c’è qualcuno che si prende davvero cura delle tue esigenze”. Esordisce così Emanuele Emione, 45 anni, di Frattamaggiore, che nel settembre del 2016 ha inaugurato il suo punto vendita affiliato al network di servizi Globo Express. Il network si pone come punto di riferimento per coloro che cercano, in un unico interlocutore, un’ampia gamma di sevizi: spedizioni, imballaggio, micro logistica, comunicazione, promozione ed e-commerce. Giuseppe Leodato, giovane napoletano è fondatore ed amministratore unico del marchio che oggi conta dodici punti vendita in franchising. “Non abbiamo call center, non esitare a chiamarci, scriverci o visitarci, parlerai sempre con le stesse persone a cui hai affidato il pacco”, si legge sul sito web ed è soprattutto in questo approccio che il network vuole fare la differenza.

Il franchising che supporta

Sono venuto a contatto con il marchio come cliente”, racconta ancora Emanuele, che precedentemente lavorava per un’azienda che produce accessori e abbigliamento uomo. “Per il mio ruolo mi interfacciavo con diversi corrieri, ma Globo Express mi ha colpito per il suo approccio. Così ho voluto approfondire la conoscenza del marchio”. Emanuele Emione incontra la casa madre e lo staff e in pochissimo tempo decide di entrare a far parte del network. “A maggio ho iniziato i colloqui, il 19 settembre ho inaugurato il punto vendita. Per l’avvio dell’attività ho investito circa 30mila euro, esclusa la ristrutturazione e sono andato a break even dopo il primo anno di attività”.

Diventare affiliato

"Avevo sentito parlare di franchising da amici store manager, sapevo che entrare a far parte di un network significa abbattere il rischio di impresa e soprattutto avere alle spalle una casa madre che supporta l’affiliato con la formazione, curando gli aspetti di marketing e comunicazione. E’ un grande punto di forza soprattutto all’inizio, quando devi farti conoscere e quando devi ‘prendere le misure’ del tuo mestiere. Per esempio valutare nel modo corretto il peso reale e il peso volumetrico di una spedizione. Anche in questo il passaggio di know how è fondamentale e prevede dieci giorni di affiancamento in negozio, con una persona dello staff che letteralmente apre e chiude la saracinesca del negozio con te".

Gli obiettivi futuri

"Credo molto in questo settore e in quello dei servizi in generale. E-commerce e digitale non possono sostituire il contatto con la persona. Tra i miei clienti ci sono, per esempio, molti genitori che hanno figli che vivono all’estero e che cercano un interlocutore presente di persona per tutto quello che riguarda la spedizione, per accertarsi che tutto vada a buon fine. Il mio obiettivo quindi è far crescere l’attività e, perché no, magari aprire un altro negozio". 

Globo Express intende porsi come punto di riferimento per coloro che cercano, in un unico interlocutore, un’ampia gamma di sevizi: spedizioni, imballaggio, micro logistica, comunicazione, promozione ed e-commerce. Il primo negozio ha aperto nel 2006, la rete è partita nel 2015.

 


Popolare nel forum