Fresco, la trattoria-pizzeria napoletana / Un viaggio culinario nella storia e nei sapori
Mercoledì
13.11.2019
L' insegna di pizzerie e cucina napoletana annuncia nuove aperture in Italia e nel mondo.
 

Fresco, insegna di pizzerie e cucina napoletana, ha aperto 12 locali, quasi tutti diretti e prevede anche un programma di sviluppo franchising. Oltre ai tre ristoranti a Napoli, Fresco ha infatti inaugurato due ristoranti a Londra, Malta, Milano, Monza, Muscat, in Oman, nella Penisola arabica ed infine a Roma Termini. Fresco ha anche aperto ne La Cartiera a Pompei, l'unico per ora all'interno di una galleria commerciale.

Fresco e il piano di sviluppo

Ad oggi Fresco rappresenta, soprattutto a Milano, un nuovo concept di ristorazione napoletano-campana, che viene ad aggiungersi ai i più noti marchi della ristorazione commerciale di matrice campana nel Nord.  La tipologia di pizza e cucina di Fresco sono quelle della tradizione napoletana, all’interno di un ambiente moderno e con una modalità di servizio all'avanguardia. Tra i progetti a breve termine anche il progetto franchising, che partirà nel 2020, anche se il piano di sviluppo proseguirà sempre con una attenta selezione delle location e dei partner. Definita come la "trattoria-pizzeria napoletana", Fresco è stata fondata nel 2009 da un gruppo di imprenditori napoletani, per poi espandersi a Londra all'interno di Mercato Metropolitano nella chiesa sconsacrata di St. Mark a Mayfair. Il team di Fresco, guidato da Paolo ed Ernesto Aruta, mira inoltre, entro l'estate 2020, all’ inaugurazione di un nuovo punto all'interno della stazione di Napoli, proseguendo poi ad un’ulteriore espansione del network in Gran Bretagna e in Russia. Cavallo di battaglia di Fresco sono le ricette della tradizione campana, tra cui i citati spaghetti alla Nerano, un piatto tipico della costiera amalfitana, con zucchine, grana padano e provolone, oltre  gli Ziti allo scarpariello, che rappresentano nella tradizione napoletana  un viaggio culinario nella storia e nei sapori tipici dei Quartieri Spagnoli, dove i calzolai dell’epoca erano usi preparare questo piatto semplice e veloce con gli ingredienti che i clienti potevano offrire, soprattutto formaggio, al posto del denaro. Le location sono una rivisitazione moderna della tradizionale pizzeria-trattoria popolare, caratterizzata dalla classica cucina napoletana, dall’immancabile bancone della pizza e da un’atmosfera disinvolta tipicamente partenopea, dove ognuno è invitato a condividere i sapori e le sensazioni della cucina di casa. Fresco, dunque, rappresenta un mix di intimità e convivialità, con un design accogliente e rilassante, che rinnova la tradizionale visione della tipica trattoria-pizzeria di una volta, proiettandola prepotentemente verso il futuro, provando anche ad anticiparlo, come recita l’insegna di Fresco “trattoria – pizzeria da 2050”. 


Fresco e il piano di sviluppo / Giunto ad una quota di 12 ristoranti a livello internazionale, Fresco punta a crescere in Italia e nel mondo

Popolare nel forum