Il franchising del mare / Oggi MadMax conta dodici affiliati.
Giovedi
20.06.2019
Da skipper a imprenditore, Alessandro Lucarelli, per tutti "Lucas", ha ideato MadMax, format di franchising che permette di investire nel mondo della nautica.
 

Si chiama Alessandro Lucarelli, ma nel suo mondo lo chiamano Lucas ed il suo mondo è il mare da venticinque anni. Prima skipper, poi fondatore della prima scuola per questa professione in Europa, con base a Livorno, e infine ideatore di MadMax, format di franchising nautico che ha introdotto un nuovo modo di acquistare la propria imbarcazione, godere del proprio bene e farne anche un business. Oggi gli affiliati sono dodici. “Ho creduto e credo fermamente in questo progetto, ma sono comunque rimasto sorpreso dalla capacità e velocità con cui imprenditori di successo hanno compreso la validità di questa formula e dei rendimenti che questo investimento può generare”.

In che cosa consiste il format?

"Con il Franchising Nautico MadMax permettiamo ad un imprenditore di acquistare un’imbarcazione al terzo del suo valore, averla sempre manutenuta e pronta all’uso, non dover sostenere di tasca propria le spese di gestione compreso il costo del posto barca, poterla usare quando vuole e metterla a reddito quando non la usa. Per la prima volta un armatore può vivere con serenità il proprio bene senza doversi preoccupare di tutto il resto.

Perché l’affiliato paga solamente un terzo del valore dell’imbarcazione?

"L’affiliato acquista la propria imbarcazione versando un acconto del 35% ed accendendo un leasing a sette anni. Già solo le sei o sette settimane centrali di altissima stagione rendono all’affiliato un utile per pagare il leasing di un anno intero, quindi la barca si ripaga da sola. Le altre settimane vendute producono gli ulteriori utili dell’affiliato".

Chi si occupa di trovare i clienti?

"Siamo noi, con la nostra agenzia internazionale di booking, che gestisce le prenotazioni curandone ogni aspetto attraverso un back office organizzato, professionale ed operativo ventiquattro ore su ventiquattro. Questo garantisce all’affiliato di “dormire sonni tranquilli” ed inoltre gli diamo la possibilità di partecipare alle vendite del suo catamarano, coinvolgendo amici, colleghi di lavoro o suoi clienti importanti, vedendosi riconosciuta una percentuale come mediatore, aumentando così i suoi utili e creando una vera sinergia con la casa madre".

Quale impegno viene richiesto all’affiliato?

"La MadMax Franchising nautico prevede diversi livelli di presenza attiva, in funzione della disponibilità di tempo che l’affiliato ha o vuole mettere a disposizione. Molti dei nostri affiliati, che ne hanno fatto un puro investimento, devono emettere solamente le fatture di vendita, mentre altri partecipano attivamente alla vendita e alcuni, grazie alla formazione della nostra scuola professionale per skipper, si imbarcano per tutta la stagione come skipper sul loro catamarano unendo il lavoro con la loro passione per il mare".

Ci sono anche vantaggi fiscali?

"Sì, decisamente. Il primo in assoluto è che l’affiliato non risulta possedere un bene di lusso, ma al contrario diventa proprietario di un bene strumentale che produce reddito. Il secondo è che l’iva sull’acquisto, grazie alla formula del leasing nautico, non è dovuta. I costi di gestione di una imbarcazione sono molto alti però. In realtà sono bassissimi, molto lontani dalle esperienze di chiunque abbia posseduto un’imbarcazione. Le faccio un esempio: i nostri affiliati possono alare il loro catamarano nel nostro cantiere con 250 euro, hanno diritto ad un posto barca per tutto l’inverno a mille euro e l’invernaggio dei motori costa davvero poco. Cose difficili da credere per coloro che per anni hanno pagato ben altre cifre, ma noi siamo la riprova che con l’esperienza pluriennale nel settore, tutto questo si può fare".

Quali sono gli altri plus del vostro progetto?

"Uno skipper di fiducia a bordo, sempre. L’affiliato non vuole che la sua imbarcazione sia “data in pasto” ai vacanzieri della domenica, che, un po’ per imperizia e un po’ per menefreghismo, distruggono letteralmente le barche nel giro di qualche anno. Al contrario, lo skipper a bordo manutiene costantemente il catamarano e dà un servizio di eccellenza al cliente che in questo modo viene fidelizzato. Un ulteriore vantaggio è che al momento della rivendita il catamarano avrà mantenuto un prezzo più alto rispetto a tutti gli altri catamarani che hanno navigato senza skipper a bordo. Dicono che un armatore sia felice in due momenti, quando compra e quando rivende la barca: noi siamo l’anello di congiunzione tra questi due momenti, rendendo felice tutto quello che sta nel mezzo"

Come si entra nel network di MadMax Franchising Nautico

Il primo step è acquistare il catamarano versando una prima tranche di 25mila euro, per far partire la produzione, una seconda di 25mila euro dopo cinque mesi e un mese prima del varo (saranno trascorsi circa 18 mesi dall’ordine) un saldo di 90mila euro. Il resto in leasing a 7 anni. Il secondo step, contestualmente all’acquisto, è affiliarsi alla rete della MadMax Franchising nautico. Il terzo step è godere del bene quando si vuole e quando non lo si usa, anziché tenerlo fermo in un marina: sarà la MadMax Franchising nautico ad ottimizzare la commercializzazione dell’imbarcazione. 

PER INFORMAZIONI:

www.madmaxcharter.it

info@madmaxcharter.it

tel. +39 340 11 63 101 - +39 371 32 34 443


Mad Max permette di acquistare un’imbarcazione di lusso pagandola un terzo del suo valore e traendone profitto.

Popolare nel forum