Assofranchising Tour fa tappa a Roma

Assofranchising Tour Roma 2019 / Durante l'incontro verranno resi pubblici i dati del rapporto annuale dell'associazione sul settore.
Venerdì
24.05.2019
L'appuntamento per conoscere da vicino alcuni format che potrebbero essere una opportunità per fare impresa è il 5 giugno.
 

Dopo l’esordio milanese, Assofranchising Tour fa tappa a Roma. Per chi vuole approfondire l’affiliazione commerciale e conoscere da vicino alcune opportunità per fare impresa con questa formula, l’appuntamento è il 5 giugno, presso la sede di Confcommercio della capitale, in Piazza G.G. Belli 2, nella Sala Orlando. Qui saranno anche comunicati gli ultimi dati sul franchising italiano. Presenteranno i loro format e saranno disponibili ad incontri individuali con gli aspiranti franchisee: 101 Caffé, Burger Wave, Mail Boxes etc, Burger King, La Caveja, McDonald's, Kids&Us e Selfie Box. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria compilando il form al link che segue: https://www.assofranchising.it/component/chronoforms6/?chronoform=assofranchising-tour-roma-5-giugno

Nuovi dati sulla percezione del franchising

In attesa di presentare il tradizionale rapporto annuale, dove sono illustrati i dati e i principali indicatori del settore registrati in Italia lo scorso anno, l’associazione ha comunicato i risultati di uno studio che ha commissionato all’Istituto Piepoli. Emerge che oltre il 50% degli italiani conosce e apprezza il franchising e Il 74% di questo universo pensa che rappresenterà la formula del futuro. L’istituto ha analizzato le risposte di un campione rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne, segmentato per sesso, età, livello di istruzione, e ripartizione geografica. Di particolare interesse è il dato dell’awareness del franchising tra i giovani. “Gli incentivi all’autoimpego e alla costituzione di attività in proprio rappresentano un’ottima leva per l’avvio di nuove imprese in franchising e la creazione di nuovi posti di lavoro”, ha dichiarato Augusto Bandera, Segretario Generale Assofranchising. “Dal nostro studio - sottolinea -  emerge come chi conosce in modo approfondito il sistema dell’affiliazione abbia un’età compresa tra i 18 e i 45 anni, segno di come il franchising sia sempre più un mondo giovane e per i giovani. L’89% di chi apre un’attività in franchising in Italia, infatti, rientra in questa fascia di età. Numerose anche le donne che decidono di avviare nuove imprese”. La ricerca condotta dall’Istituto Piepoli mette inoltre in risalto che i principali motivi per cui si preferisce acquistare presso un punto vendita in franchising sono la notorietà e l’affidabilità del marchio, gli sconti dedicati, la vasta gamma di prodotti disponibili e la loro qualità. Chi ha dichiarato di conoscere le insegne che operano in questo settore pensa, inoltre, che in futuro le reti in franchising sul nostro territorio avranno una crescita ulteriore. Previsioni queste ultime, basate sul percepito, e che sono confermate dai dati ufficiali del Rapporto Assofranchising Italia 2018, che ha sancito come il settore, all’ultima rilevazione, sia cresciuto di 2,6 punti percentuali registrando un giro di affari di oltre 24 miliardi di euro. Una crescita che sembra essere confermata anche dai nuovi ed ultimi dati ufficiali 2019.


Un momento della tappa milanese / Italo Bussoli, Presidente di Assofranchising e Raffaella Còndina, consulente in Marketing e Sviluppo Franchising.

Popolare nel forum