Così Fit For Lady agevola il franchisee

Palestre women friendly
Palestre women friendly / Fit For Lady mette al centro le mamme e i bambini
Mercoledì
06.03.2019
L'innovativo concept di palestra al femminile ha siglato una convenzione con EuroConsult, società specializzata in noleggio operativo.
 

Fit For Lady, centro women friendly che nasce per rivoluzionare il concetto di palestra al femminile, ha siglato un accordo con EuroConsult, società che dal 2001 offre servizi di noleggio operativo. In pratica, grazie a questa convenzione, chi vuole affiliarsi alla rete Fit For Lady e aprire una propria palestra può acquistare il format e coprire l’investimento totale, compresa la fee di ingresso, pari a 50mila euro, ripagandolo successivamente in 60 rate da mille euro più Iva. La proposta di Fit For Lady è rivolta a tutte le donne, che vogliono investire in un progetto che permette loro di affermarsi come imprenditrici del settore del movimento per la salute delle donne e delle mamme e, allo stesso tempo, vogliono offrire un servizio alla propria città e facilitare la vita di ogni altra donna che lavora, sia mamma che moglie. Soprattutto, avendo la possibilità di crescere professionalmente e personalmente, affiancandosi ad un format consolidato negli anni, come il centro pilota di Parma, aperto nel 2007 e socio di Federfranchising dal 2015.

Fit For Lady offre programmi mirati e personalizzati per le donne e le mamme, per poter facilitare la loro quotidianità e dare l’opportunità di prendersi cura di sé. Il concept della palestra, oltre ai programmi di attività fisica personalizzati, prevede una serie di servizi, dal parcheggio per passeggini, alla zona stiro e cucito, alla baby care room, all’area “Fitlandia” una zona acquario dedicata ai bambini da 0-10 anni, al centro della palestra, dove poter giocare o fare ginnastica con i mini-attrezzi gym emulando la mamma che si allena, così che tutti possano vedersi. 

Una proposta di business per le donne

Al centro di tutto ho voluto mettere le mamme e i bambini – spiega Giovanna Scarna Casaccio, la fondatrice - perché è già difficile dedicarsi del tempo come donna, quando si hanno figli ancora di più. Ma la palestra è aperta davvero a tutto il mondo femminile, senza preclusioni di etnia o religione. E anche l’idea di lanciare un progetto di affiliazione commerciale mi è venuta per dare supporto alle donne nell’accesso al mondo lavorativo”. Il brand infatti cerca aspiranti imprenditrici e, da questo punto di vista, la selezione è già in partenza. “Tante candidate spesso si presentano ai colloqui con il padre o il marito, è a loro che in qualche modo sembrano chiedere il permesso, e il capitale, per aprire una attività. Ma chi vuole fare impresa per la mia esperienza, deve sapersi mettere in gioco, la preparazione non basta”. Giovanna Scarna Casaccio ha l’obiettivo di replicare il concetto di palestra a misura di donna in ogni città, sia in Italia sia nel mondo.

 


Popolare nel forum