I piani di Carrefour Italia

Omnicanalità
Omnicanalità / Oltre ai luoghi fisici, l'azienda investirà anche sull'ecommerce
Giovedi
21.02.2019
Il gruppo ridisegna il proprio perimetro in Italia e decide di investire 400 milioni di euro e l'apertura di 300 nuovi punti vendita a marchio Market ed Express
 

Carrefour Italia dà il via al piano di trasformazione quadriennale. Il gruppo ridisegna il proprio perimetro in Italia e decide di investire 400 milioni di euro per lo sviluppo della rete, e-commerce, ridefinizione e potenziamento della gamma di prodotti a marchio proprio. Previsti 300 nuovi punti vendita,di cui cento a marchio Market e duecento Express. L’obiettivo? Adattare il modello di business e l’organizzazione aziendale alle più recenti evoluzioni della domanda, che da un lato predilige un maggior livello di servizio e selezione prodotti; e dall’altro è rivolta allo sviluppo di sedi con superfici caratterizzate da medie e piccole dimensioni. Il gigante della grande distribuzione focalizza l’attenzione sulla clientela, e le attese dei consumatori, in termini di assortimento, competitività di prezzo, ma anche qualità del servizio. Proprio per questo, il piano di trasformazione si sviluppa lungo due linee direttrici: la crescita del programma “Act for Food” con il quale l’azienda ricopre un ruolo di leadership sul tema della transizione alimentare (volta a garantire un’alimentazione sempre più responsabile); e la crescita dei propri formati di vendita secondo una strategia di marketing omnicanale in grado di implementare la trasformazione digitale.

Acquisizioni, nuovi franchising e sviluppo organico

Saranno questi gli elementi che consentiranno all’impresa di rafforzare la propria presenza nelle principali regioni di business – Lombardia, Piemonte, Liguria, Lazio e Val d’Aosta – e in Triveneto, Emilia Romagna, Campania e Sardegna. Prevista, poi, l’apertura di quattro hybrid stores a Milano, Torino, e Roma. E poi lo sviluppo dell’omnicanalità (offerta click&collect per mille negozi, a fronte dei 240 di oggi); l’ampliamento dell’assortimento di prodotti freschi; il lancio di un marketplace food e non, e nuove funzionalità per ottimizzare la customer experience. Tale strategia dovrebbe garantire l’incremento non solo del servizio alla clientela, ma anche dei livelli organizzativi e formativi per il personale, e la rivisitazione delle linee di prodotto offerte.  Non mancheranno, poi, le novità per la sede centrale di Milano, che consentirà al gruppo Carrefour Italia di essere più agile nel rispondere alle esigenze della clientela. Forte l’impatto riorganizzativo. Ben 590 le risorse coinvolte, pari a circa il 4% della forza lavoro. Le intenzioni dell’azienda? Identificare tutte le opportunità di ricollocamento del personale interessato considerando anche la forma di “Incentivazione dell’Imprenditorialità” per coloro i quali desiderassero avviare una propria attività imprenditoriale in franchising a marchio Carrefour. 


Popolare nel forum