Snap, a Las Vegas in mostra il veicolo elettrico a guida autonoma

Martedì
02.01.2018
Snap è il veicolo elettrico a guida autonoma ideato da Rinspeed che sarà uno dei protagonisti del prossimo Consumer Electronic Show, CES, in programma a Las Vegas dal 9 al 12 Gennaio.
 

La novità proposta da Rinspeed sarà esposta nella sezione automotive della fiera e rappresenta una vera e propria innovazione del settore. Snap è infatti dotato di uno speciale telaio, chiamato Intelligent Dynamic Driving Chassis (IDDC), sviluppato dall’azienda tedesca ZF, specialista in tecnologia per autoveicoli. L’IDCC è una piattaforma per veicoli elettrici a guida autonoma che, grazie a sensori ambientali, centraline di comando intelligenti e sistemi meccanici connessi, permette all’autovettura di vedere, pensare e agire al pari di un essere umano.

Snap, tutte le caratteristiche del veicolo elettrico a guida autonoma

La piattaforma include sia un sistema software che un sistema hardware, entrambi contenuti nel cosiddetto Skateboard, la parte della piattaforma che funge da veicolo, e possono essere scollegati dalla cellula abitativa, detta invece Pod. Il telaio è completamente elettrico e garantisce grande manovrabilità, consentendo di viaggiare agilmente anche nei centri urbani più affollati 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 senza conducente. Il sistema è inoltre progettato per garantire una distanza massima a velocità relativamente basse. Snap funziona grazie a sistemi radar con tecnologia LIDAR e telecamere che consentono una rilevazione ambientale a 360 gradi in qualsiasi condizione climatica e di luce. Torsten Gollewski, responsabile per l’ingegneria avanzata ZF, ha dichiarato a proposito di Snap: “Il trasporto urbano di domani sarà a zero emissioni a livello locale, si sposterà in modo autonomo e si adatterà alle più disparate esigenze con grande flessibilità. Il nostro IDDC offre la tecnologia necessaria e i requisiti funzionali oggi richiesti a tale scopo”. Davvero in futuro ci troveremo a non dover più guidare le nostre auto, godendoci il viaggio da semplici passeggeri?