Facile.it, dalla rete digitale alla rete in franchising

Lunedi
23.10.2017
Facile.it è un'azienda italiana che si occupa di confrontare tariffe di assicurazioni, prestiti, mutui, ADSL, energia e conti correnti, aiutando ben 1 milione e mezzo di italiani a risparmiare sulle spese di casa e sulla finanza personale.
 

Dopo l'inaugurazione del primo punto vendita fisico a Varese, ora l'azienda è pronta per il lancio di una nuova rete di negozi in franchising. Mauro Giacobbe, Amministratore Delegato di Facile.it, infatti sostiene "Il lancio di una rete di negozi in franchising distribuiti sul territorio nazionale rappresenta un’estensione fisica del portale Facile.it e una grande opportunità per chi deciderà di fare impresa aderendo al nostro franchising". Il progetto franchising non è però l'unica novità offerta da Facile.it. L'azienda ha infatti intenzione di creare una nuova rete fisica di consulenti che si occuperanno di mutui e prestiti personali.

Facile.it il progetto in franchising

L'offerta in franchising è rivolta preferibilmente a professionisti con esperienza in campo creditizio o nell'intermediazione assicurativa. L'affiliato potrà contare su un'ampia offerta di prodotti con la quale soddisfare le esigenze dei propri clienti e di un supporto marketing, offline e online, fornito direttamente dall'azienda. L'affiliazione non richiederà, inoltre, alcuna fee di ingresso ed i ricavi arriveranno direttamente dalle commissioni sulla vendita dei prodotti del brand. La location ideale dove aprire un Facile.it Store sarà quella situata nelle strade principali dei capoluoghi di provincia. L'immobile sarà situato al pianoterra e dovrà avere, nei capoluoghi di provincia, una superficie di almeno 100 mq con un minimo di 2 vetrine sulla strada e, nelle altre città più piccole, una superficie di almeno 50mq.

“I negozi sono complementari al portale web e ci aiuteranno, come accaduto con il punto vendita di Varese, a migliorare la già ottima customer experience e la brand reputation del canale online, offrendo ai clienti una consulenza sia pre che post acquisto e la possibilità di costruire un rapporto fiduciario personale con i consulenti presenti nello store” conclude Mauro Giacobbe.


Aspirante giornalista

Popolare nel forum