Birra artigianale senza uscire di casa

HomeBeer ti porta la birra a casa / Una piattaforma interamente dedicata alla birra artigianale a domicilio
Venerdì
13.03.2020
Come funziona Homebeer.it la piattaforma per il delivery della birra artigianale, ideata da due giovani studenti romani.
 

Homebeer.it è la piattaforma per il delivery della birra artigianale e cibi di accompagnamento fondata da due giovani studenti romani, Tommaso Aguiari e Andrea Longhi di 19 e 20 anni.  Homebeer.it permette di ordinare e ricevere a casa la artigianale direttamente dalla birreria più vicina, il tutto accompagnato da cibi selezionati in base alla birra scelta.

Homebeer.it: la storia

I due giovani studenti hanno sviluppato una webapp con la quale è possibile, in circa 30 minuti, avere a casa propria la birra prescelta da un catalogo online, insieme ai cibi che meglio si abbinano loro. I due, appassionati di informatica, hanno risposto all'esigenza di chi vuole bere una birra artigianale senza uscire di casa, aggiungendo un ‘tocco gourmet’ per  trasformare una serata qualunque. Il mercato del food delivery è in rapida espansione e ha registrato 566 milioni di euro nel 2019, "ma mancava fino ad oggi una piattaforma interamente dedicata alla birra artigianale a domicilio", raccontano i due fondatori. Andrea e Tommaso hanno trovato le risorse finanziarie grazie a lunghe e articolate campagne di ‘crowdfunding’ e, con l'ingresso di soci strategici, il loro sogno si è finalmente tramutato in realtà. Dopo il lancio del fundraising su Ulule nel 2018, ai cui fondi si sono aggiunti quelli previsti dal Bando Pre-Seed Lazio Innova e  quelli ottenuti dalla campagna sulla piattaforma di equità crowdfunding Backtowork2, il progetto è arrivato al debutto ufficiale a partire dalla città di Roma. Grazie all’ultima campagna la società si è dotata di una struttura organizzativa interna e di un efficiente sistema di help-desk.

Homebeer.it: come funziona?

Il servizio oggi consente di ricevere  a domicilio la birra artigianale prescelta per mezzo di riders regolarmente assunti e che utilizzano motorini elettrici, grazie alle partnership attivate con iCarry e Cooltra. Ad oggi, per il servizio di consegna a domicilio, Homebeer.it collabora su Roma con 16 birrerie ed esercizi commerciali del territorio, sostenendo anche progetti a vocazione sociale come il birrificio Birra Vale la Pena, nato nel 2014 dalla Onlus Semi di Libertà con la mission di contrastare le recidive delle persone in esecuzione penale all’interno dell’istituto di Rebibbia. Scopo di Homebeer.it è dunque offrire un servizio di delivery e di e-commerce non tradizionale, capace di far incontrare l’offerta di piccoli birrifici, spesso poco conosciuti e a conduzione familiare, con la domande di clienti esigenti o semplicemente curiosi e alla ricerca di sapori nuovi. Il servizio di delivery è facile e intuitivo da utilizzare. Dopo aver scaricato l'app dallo store sarà possibile cercare  la birreria più vicina o una birra/birrificio in particolare, applicare dei filtri alla ricerca per personalizzare al meglio gli acquisti e restringere il vasto campo delle birre  presenti sull'app. Inoltre sarà possibile visualizzare dei match tra bevande e cibo già creati da esperti del campo.  Non resta che compilare le formalità per il completamento dell'ordine e per la registrazione alla piattaforma. Un elemento innovativo è senza dubbio la presenza di un servizio di take-away, infatti si possono ordinare le birre tramite l'app e poi passarle a prenderle in qualsiasi momento. Inoltre, ogni singolo utente avrà il proprio profilo dove potrà visualizzare lo storico dei suoi ordini o cambiare le sue generalità, come l'indirizzo di consegna o, ancora, programmare l'orario di consegna.

Ma c'è anche l'ecommerce

Per le zone non ancora servite dal delivery di Homebeer.it, è comunque possibile utilizzare il servizio di e-commerce, realizzato in collaborazione con 18 birrifici nazionali, dislocati in Sardegna, Sicilia, Calabria, Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Veneto. “Homebeer.it è un progetto a cui lavoriamo da molto e che siamo di fieri di lanciare ora ufficialmente su Roma. Volevamo creare qualcosa che ci rendesse fieri e che mettesse insieme i nostri interessi più grandi: l’informatica e il mondo della birra artigianale", dichiarano Tommaso Aguiari e Andrea Longhi.


Homebeer.it: il format / Sono già 16 le birrerie che hanno aderito al progetto, nel quale è compreso anche un servizio di abbinamento tra birra e pietanza

Popolare nel forum