Uno store AW-Lab / AW-Lab è presente sul territorio nazionale con circa 280 negozi, di cui oltre 190 in franchising.
Martedì
09.07.2019
AW-Lab avvia una campagna di espansione territoriale e punta sui giovani talenti musicali italiani.
 

AW-Lab è una rete in franchising internazionale, uno dei principali retailer dello sport-style italiano che fa capo al gruppo Bata, società tra i leader mondiali per la produzione e commercializzazione di calzature rappresentata in Italia dall’azienda padovana Compar. Il gruppo vanta sul territorio nazionale la presenza di circa 280 negozi (200 Bata, 87 AW LAB/Athletes World), di cui oltre 190 negozi (105 Bata, 90 AW LAB/Athletes World) da 30 anni in franchising. AW-Lab è specializzato nel ricercare e vendere le ultime tendenze dell’”urban sport style”, in particolare calzature. Negli stores è infatti possibile trovare le collezioni di sneakers dei brands sportivi più famosi, compresi modelli inediti realizzati in collaborazione diretta con le case madri. Il marchio, di recente, sembra aver avviato una campagna di espansione e nuove aperture, in Italia e all’estero, che continuerà per tutto l’anno. Il mese scorso è stato infatti inaugurato un nuovo store AW-Lab a Trieste, in Piazza della Borsa, dagli imprenditori Lucrezio Bartoli e Alessandra Menegazzo, già da anni collaboratori del gruppo Bata. Le nuove inaugurazioni già annunciate che avranno luogo entro l’anno corrente e anche nel 2020 interessano, invece, Roma e Venezia. Altre aperture imminenti sono poi in programma anche all’estero, e in particolare nella penisola iberica, dove nuovi store apriranno nelle città di León, Saragozza e Granada.
 

AW-Lab is me, il contest alla ricerca dei nuovi talenti musicali

AW-Lab è inoltre molto attivo anche in campagne di promozione del talento dei più giovani. Anche quest’anno si è infatti svolto il contest AW-Lab is me, che offriva a giovani aspiranti artisti la possibilità di esibirsi davanti ad una giuria che potesse giudicare le loro performances. Il contest quest’anno ha visto la partecipazione di oltre 2.200 artisti, che hanno concorso inviando registrazioni o esibendosi dal vivo su speciali palchi adibiti per l’occasione in diversi store AW-Lab. Le selezioni hanno così decretato una rosa di 8 finalisti, che si sono sfidati dal vivo nella serata conclusiva del contest svoltasi lo scorso mese nel parco della Triennale di Milano. La giuria d’eccezione, composta da Big Fish, Jake La Furia, Chadia Rodriguez, Anastasio e Sofia Viscardi, ha eletto vincitrice Noemi Cappello, in arte “Noe”, che avrà l’opportunità di cominciare la sua carriera registrando un singolo negli studi di Big Fish. Domenico Romano, head of marketing di AW-Lab, ha spiegato così le ragioni che hanno condotto alla realizzazione dell’evento: “Il retail classico è in crisi e non è un mistero: il traffico nei negozi sta calando, anche perché è possibile acquistare qualsiasi prodotto al prezzo che si preferisce, semplicemente comprandolo online. È per questo che abbiamo orientato il nostro modello di business oltre la vendita del prodotto, coinvolgendo il consumatore fino a farlo sentire parte del progetto. Vendere non basta più “.
 


Interno di uno store AW-Lab / AW-Lab è specializzato nel ricercare e vendere le ultime tendenze dell’”urban sport style”, in particolare calzature.

Popolare nel forum