Veggie Wave: l’onda del gusto

Una nuova customer experience / Il chiosco gourmet interattivo propone prodotti freschi
Venerdì
03.05.2019
Veggie Wave è il chiosco gourmet innovativo che propone prodotti freschi in chiave sostenibile. Ecco come si diventa affiliati.
 

Veggie Wave è un chiosco gourmet interattivo che propone prodotti freschi con una costumer experience in chiave eco-sostenibile.

Veggie wave: un chiosco per succhi premium

Veggie Wave nasce nell’estate 2017 quando due giovani imprenditori, legati dalla grande passione per il surf, Niccolo Bagarotto e Riccardo Ferragamo, amici di infanzia, costruiscono il primo chiosco e aprono in Portogallo. Il concept di Veggie Wave è caratterizzato da un sistema privo di elettricità che permette di lavorare ovunque, in qualsiasi momento. Infatti, attraverso una bicicletta che funge da generatore di energia, un sistema di ingranaggi personalizzato trasferisce l'energia dai pedali direttamente al frullatore e all'estrattore di succhi. Un pannello solare esterno e addizionale permette inoltre di ricaricare un altoparlante per la musica in diffusione. Impegnati a trovare modi per ridurre lo spreco, i due imprenditori hanno pensato di riciclare e riutilizzare gli avanzi, trasformando lo zenzero schiacciato o i trucioli di barbabietola, come sapori per le bustine di tè. Infine, tazze, cannucce e coperchi sono fatti di PLA, un materiale biodegradabile derivato da farina di mais e riso, favorendo la naturale decomposizione in meno di 80 giorni dei materiali di consumo. Veggie Wave propone dunque un sistema di business semplice da gestire ed eco- friendly e ha l'obiettivo di trsformare Veggie Wave in un brand riconosciuto a livello internazionale. Agli aspiranti imprenditori che vogliono aprire un chiosco salutare Veggie Wave, Niccolo Bagarotto e Riccardo Ferragamo, offrono un trasferimento completo di training e know-how  e richiedono  un investimento iniziale di circa 7000 euro. Anche se attualmente non sono presenti chioschi di proprietà in Italia, negli obiettivi a breve e medio termine, i due imprenditori italiani hanno l'obiettivo di aprirne almeno quattro nei prossimi mesi, entro l'estate 2019. All'estero  l'attività ha riscosso un certo successo, con l'apertura di circa sette punti vendita anche nella città di Lisbona. Da qui la decisione di sviluppare il franchising, programmando l'apertura di altri quattro chioschi ambulanti. L'affiliato ideale per espandere il  marchio Veggie Wave deve, per i due imprenditori, condividere il rispetto per l'ambiente.


Un progetto franchising / Il sistema privo di elettricità riduce gli sprechi

Popolare nel forum